actualité

Sono nove, ormai, gli spin-off di “Effetto notte”; sono destini paralleli, voci che vengono dalle retrovie del romanzo. Un progetto metanarrativo, nato durante le giornate letterarie di Soletta, che s’interessa ai personaggi secondari, lascia libero corso alle loro vicende non confessate. Un progetto in divenire, per il momento in libero accesso su questo sito.
Un piccolo anticipo di Quasi amore sulla rivista brasiliana Escamandro, in traduzione portogese di Prisca Agustoni (pubblicazione prevista nel 2021 dalle Edições Macondo (Juiz de Fora)

FLUSSIGattili Edizioni, 2020. Tiratura limitata, diciotto copie numerate e cucite a mano; il testo è un breve estratto inedito d’un lavoro in corso, con due fotografie meravigliose di Philippe Rahmy (merci à Tanja Rahmy!) Grazie a Silvia Monti e all’editore Antonio Pellegrino per la proposta; grazie a Fabiano Alborghetti per aver fatto da tramite. Un piccolo fiore di luglio, una spiga nata tra estate e temporali.




Entretien par Christian Ciocca, RTS Livres, 22 mai 2020.

Le Klaus Nomi Projekt repart en tournée entre novembre 2020 et janvier 2021, à Lausanne (Le Bourg), Bellinzona (Teatro Sociale), Genève (Galpon) et Neuchâtel (Case à Chocs).
Plus d’information sur le site de la Cie TT3.

«Des vies qui passent dans la nuit, des films, des histoires. Peut-être tout ça est inventé, nous n’avons jamais existé…». 

Effetto notte, Effigie, 2019
Nuit américaine, d’en bas, 2018

E tutto questo è vero, e non è vero niente! Vero è soltato che bisogna creare, crearsi, e allora soltanto ci si trova! 
Et tout ceci est vrai, et rien n’est vrai! La seul vérité c’est qu’il faut créer, se créer, et c’est alors seulement qu’on se trouve! (Luigi Pirandello)